Mostra su Gennaro Vitiello all'Accademia delle belle arti

Mostra sul percorso teatrale di Gennaro Vitiello a cura di Giovanni Girosi e Paola Visone Le storie, le messinscene, i progetti, i vissuti di cui la mostra Due teatri un regista. Napoli Teatro 1963 -1985 ripercorre e ricostruisce alcune tracce, sono legati, significativamente, alla storia della scuola di scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, che accoglie nei suoi ambienti il racconto di quelle esperienze. L’attività dei gruppi Teatro Esse e Libera scena Ensemble, guidati da Gennaro Vitiello e costituiti - in parte - da docenti, giovani diplomati, studenti dell’Accademia, attraversa un ventennio particolarmente fecondo della cultura teatrale. Il percorso della ricerca, disseminato di confronti generosi, ci ha consentito di analizzare e comprendere i sogni, i progetti, le attese, i fallimenti in cui si sono idealmente riconosciute intere generazioni. Autori, attori, registi, scenografi, costumisti, spettatori che hanno condiviso con il regista, il traduttore, l’artefice di straordinari incontri - quali le Settimane Internazionali di Teatro Laboratorio e la Rassegna del Giugno Vesuviano - passione e impegno. Dai densi contributi scientifici degli studiosi che hanno accolto il nostro invito, dalle generose testimonianze, dai bozzetti (20), dai manifesti (50), dalle foto di scena (200), dai documenti (lettere, progetti, statuti, etc.) indagati emerge il profilo di un acuto e sensibile ideatore di istanze poetiche, estetiche, etiche cui il percorso espositivo rende omaggio. Il progetto di ricerca e documentazione è finalizzato a comparare drammaturgie e allestimenti relativi ad uno dei periodi più significativi della storia culturale di Napoli, al fine di poter delineare un quadro generale dell’attività teatrale di Vitiello con uno sguardo attento alla contemporanea scena partenopea.

Commenti

Post più popolari